lunedì 24 novembre 2014

La Lesina Finanziaria e il PIRT di Torre Mileto. Ecco il Lesina Resort

Inizia oggi un'interessante rubrica (a cura del "Blog di Torre Mileto") di approfondimento sui vari aspetti e sugli interventi previsti nel PIRT di Torre Mileto, che ad oggi rappresenta l'unico strumento urbanistico dello Schiapparo.

Il percorso amministrativo del PIRT, il Piano degli Interventi di Recupero Territoriale, è iniziato nell'ottobre 2003, quando il Comune di Lesina, a quel tempo amministrato da Trombetta, invitò le "tre ditte" (come si legge in un documento stilato dal Comune di Lesina) che avevano manifestato l'interesse a partecipare alla realizzazione del Pirt, a
organizzare un momento di confronto tra le tre proposte pervenute. Chi erano queste tre ditte?

Si tratta del Consorzio-Istmo, composto dai proprietari delle case dello Schiapparo, della Lacmar srl, una delle sei società immobiliari che sarebbe in possesso di svariati ettari di terreno dell'Istmo Schiapparo, e della Società Lesina Finanziaria srl. Quest'ultima è stata l'unica, tra le "tre ditte", che ha effettivamente portato a termine il percorso di realizzazione del Pirt, almeno sulla carta.
Anche perché la Lesina Finanziaria srl, che nel 2003 aveva la sede a Sesto Fiorentino, sarebbe la società che più delle altre possiede una vasta parte di terreni su cui è nato il villaggio di Torre Mileto.

IL PIRT É DELLA LESINA FINANZIARIA srl.
Ma chi è la Lesina Finanziaria? Secondo un articolo comparso alcuni mesi fa su l'Attacco, un quotidiano foggiano, la Lesina Finanziaria srl, almeno fino a qualche anno fa, rientrava nel gruppo fiorentino Fingen, di cui farebbero parte diversi colossi del settore immobiliare.
I costi di progettazione del Pirt, infatti, sarebbero stati sostenuti dalla Lesina Finanziaria per una somma totale di due milioni di euro, di cui una parte sarebbero stati finanziati dagli stessi schiapparesi.

MA LA LESINA FINANZIARIA NON ESISTE PIÙ.
La Lesina Finanziaria ha da qualche anno mutato il nome in Lesina srl. L'attuale presidente del Consiglio di Amministrazione della società è il barese Pasquale Iamele, che è anche amministratore della società Real Estate, che appartiene al gruppo Sircom, impegnato da anni nel settore immobiliare nel sud Italia. Tra i tanti progetti della Sircom c'è il Lesina Resort, un progetto che interessa un'area di 100 ettari nei pressi di Torre Mileto. Si tratta di un progetto che prevede la realizzazione di un villaggio ecologico con case, alberghi, un campo da golf da 18 buche e un porto turistico. Ma, almeno per il momento, il progetto è rimasto solo sulla carta, come tanti altri Piani di Lottizzazione presentati da altre società negli anni precedenti.

I DUBBI.
Sulla Lesina srl il Comune di Lesina non ha mai fornito le informazioni che i cittadini aspettano da anni. Sarebbe infatti opportuno che si faccia chiarezza su questa questione, dato che la Lesina srl ha realizzato, per un costo di due milioni di euro, un Piano di recupero per i proprietari delle case di Torre Mileto. Quali sono gli interessi della Lesina srl a realizzare il Pirt? Cosa diventerebbe Torre Mileto a Pirt attuato?

1 commento:

  1. villaggio ecologico e campo da golf...ahahahaha....che assurdo!

    RispondiElimina

Questo blog è uno spazio aperto a chiunque, e utile al confronto. Voi siete gli unici responsabili dei vostri commenti, i quali non devono contenere un linguaggio offensivo o che violi le leggi italiane.